I vestiti hanno avuto in tutte le epoche il compito di rappresentare custodire e tramandare l’identità di intere generazioni attraversando un tempo qualitativo che ha consentito loro di creare una continuità generativa, densa di memoria e di vissuto. Logorati precocemente da un tempo quantitativo, privi di consistenza, di durata e al limite dell’utilità, i prodotti della moda contemporanea invece sembrano esistere solo per essere consumati e, dove resistono al consumo, per essere sostituiti da prodotti nuovi e migliori. 
Divenuti simboli di un mondo dove gli oggetti durevoli sono sostituiti da prodotti destinati all’obsolescenza immediata, gli abiti sembrano esclusi dalla nostra continuità psichica e sociale, perché condotti sempre più lontano rispetto ad un ordine di riferimenti costanti.
I cosiddetti indumenti usa e getta del Fast Fashion concorrono ad uno spostamento valoriale e di senso ed alla formazione di nuove tipologie di consumatoti con personalità vestimentarie che risultano spesso confuse, frammentate, disorientate quanto infinite sono le strategie del Sistema Moda per rendere ciò che è ancora materialmente utilizzabile socialmente inutilizzabile e perciò bisognoso di essere sostituito a discapito della parte esperienziale che l’abito porta con sé.

hoferlab_project è un progetto multidisciplinare per la creazione, condivisione e diffusione di percorsi progettuali che mirano a rappresentare i possibili spazi di corrispondenza tra i diversi significati dell’abito nella società comtemporanea. Dispositivo per l’attivazione di virtuose complicità rispetto al divario di idee, norme culturali, nuove e vecchie abitudini nel modo di rappresentarsi e di trasferire memorie ed azioni sociali attraverso gli indumenti, hòferlab_project propone un’osservazione partecipata volta all’analisi degli effetti della moda sulla costruzione e sul mantenimento dell’identità personale.

Grazie alla creazione di sinergie progettuali virtuose ed alla collaborazione con importanti stakeholders della cultura e della produzione presenti sul territorio regionale e nazionale (Clean Clothes Campaign / Campagna Abiti Puliti I Castello di Rivoli Museo d'Arte Contemporanea I Artissima21  I  Teatro della Cavallerizza Reale di Torino I Associazione Tessile e Salute I  ICEA - Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale  I  C.L.A.S.S. Creativity Lifestyle and Sustainable Synergy  I  E.R.I.C.A. Soc. Coop I  CGIL Confederazione Generale Italiana del Lavoro I  Sustainability-lab I Film Commission Torino Piemonte I Antonio Marras I Fondazione Sandretto Re Rebaudengo I Palazzo Ducale di Genova I  Camera di Commericio di Milano I  Rete delle Case del Quartiere di Torino I  Fa’ la Cosa Giusta )  hòferlab_project ha potuto costruire negli anni differenti processi partecipativi, strategie e programmi non convenzionali di relazione e comunicazione con il sistema sociale, artistico e culturale volti a favorire la mobilità e la promozione della cultura dell’abito e della responsabilità sociale ed ambientale ad esso legate.

Con il progetto ànticasartoriaerrante_laboratori nomadi per una moda sostenibile, volto alla generazione di una maggiore consapevolezza rispetto alle nostre abitudini vestimentarie, hòferlab_project diffonde il saper fare condiviso con una puntuale e diretta azione sul territorio di tipo didattico/laboratoriale e informativo trasferendo capillarmente i principi del consumo critico e l’autoproduzione responsabile.